Chi sono

Sono una assistente sociale e sono approdata a questa professione in un modo davvero singolare. La mia formazione di base ha le sue radici nel metodo scientifico-sperimentale e apparentemente aveva poco a che fare con la dimensione più relazionale dell’attività lavorativa che poi svolgerò.

Nel 1986 appena diplomata scelgo il percorso universitario e in particolare la facoltà di medicina. Non potevo immaginare cosa sarebbe potuto succedere da lì a pochi mesi. Mia madre si ammala di tumore e la medicina, di fronte a un male così complesso e così aggressivo, poté ben poco. La “medicina” fu una delusione e quella sofferenza generò in me la decisione di svolgere una attività che mi permettesse di affiancare le persone in difficoltà in un modo diverso.

Allora scoprii l’esistenza del servizio sociale e dell’attività dell’assistente sociale.

Il resto venne da sé. Magistero Maria Assunta a Roma, dove conseguii, il diploma di Laurea in Servizio Sociale. Poi fu la volta dei concorsi pubblici: quanti concorsi e in quasi tutta Italia!

Arrivo a Genova dove mi fermo a lavorare per 26 anni occupandomi inizialmente di una Casa di Riposo per Anziani parzialmente autosufficienti e poi di Tutela Minori nei servizi territoriali. 

Completo il mio percorso di studi conseguendo la Laurea Magistrale presso l’Università di Trieste (2004) e poi un Master presso l’Università di Genova (2010). 

Conseguo il Baccalaureato in Sacra Teologia – Università Teologica Urbaniana di Roma – e prendo anche il titolo di Counselor in Analisi Transazionale presso il Jesuit Encounter Center, dove svolgerò un po’ di volontariato.    

Ho collaborato con la Web Radio S.O.S. (Servizi Sociali On line) elaborando un contributo per un podcast insieme ad altri professionisti e dove ho trattato per la prima volta del Codice Deontologico come fondamento e chiave di lettura del lavoro professionale. 

L’esperienza più recente è quella offertami presso l’Università di Genova, nel Corso di Laurea di Servizio Sociale, come Cultore della materia di servizio sociale.

Una opportunità professionale che, da circa sei anni, mi permette di diffondere un sapere pratico accumulato durante gli anni di attività lavorativa, che ora diventa nutrimento per chi vuole intraprendere una carriera professionale che coniuga i principi costituzionali con la funzione politica svolta da ogni assistente sociale.

Dal 2017 sono Consigliere dell’ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Liguria e sono referente per la Formazione Continua.

Il Codice Deontologico dell’Assistente Sociale e soprattutto l’ultima versione in vigore dal 1° Giugno 2020 sintetizza in modo chiaro il mondo valoriale cui attinge il professionista assistente sociale e l’obiettivo verso il quale tende e cioè il benessere della persona e l’equità sociale. 

Il mio primo libro Codice Deontologico dell’Assistente Sociale. Per studenti e neoprofessionisti  condivide un saper essere assistente sociale attraversando il significato di un codice e illustrando le dimensioni attraverso le quali si esprime questa poliedrica professione.